Nazionale Calcio Attori, da anni dona sorrisi e speranze con azioni di beneficenza

La Nazionale Italiana Calcio Attori da anni dona emozioni, sorrisi e speranze che poi si concretizzano per mezzo di raccolte fondi per beneficenza. NB Management ha recentemente suggellato una partnership con la Nazionale Italiana Calcio Attori in qualità di Sponsor Researcher.

In origine la squadra era composta da Pier Paolo Pasolini (capitano), Ninetto Davoli, Franco Citti, Franco Nero, Ugo Tognazzi, Enrico Montesano, Sergio Leonardi, Little Tony, Enzo Cerusico, Philippe Leroi, Max Dean, Antonio Sabato, Tony Santagata, Giorgio Bracardi, Gianni Nazzaro, Maurizio Merli e Stelvio Cipriani. Giocava nei campi di periferia, spinta da una grande voglia di divertirsi. Nel 1970 ci fu la grande svolta: Livio Lozzi, a cui è stata conferita nel 2005 l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica per la sua attività a scopo benefico, inizia a guidare, coordinare, promuovere la solidarietà degli artisti, che continua ancora oggi. Lozzi, esperto di manifestazioni calcistiche a scopo benefico, unitamente a Pasolini avviò la prima associazione sportiva di attori, chiamata “Trofeo della Pace Artisti e Calciatori“. Sulle magliette indossate dagli Artisti campeggiava il Trofeo della Pace: un albero di ulivo con cinque mani, a sostegno del mondo. Nel 1978 la squadra cambiò il nome in “Nazionale di Calcio degli Artisti“; gli allenamenti si svolgevano in strutture messe a disposizione dal CONI. Nel corso degli anni la squadra ha cambiato, per motivi di crescita e opportunità, il suo nome fino ad arrivare ad un definitivo brand condiviso da tutti i componenti, con il nome di Nazionale Attori 1971. La squadra, prima della pandemia, ha preso parte dalle 18 alle 25 manifestazioni all’anno, in Italia e all’estero.

“Derby del cuore” da record
La Nazionale Attori 1971 detiene il record di incassi e di pubblico, ancora imbattuti da nessun altra compagine sportiva, maturato alla settima edizione del “Derby del cuore“, giocato allo Stadio Olimpico di Roma con una presenza di pubblico di 83.500 persone, con un incasso di 1 miliardo e trecentosessanta milioni. Il Corriere dello Sport dell’epoca, per celebrare l’evento, cambiò la sua prima pagina in “Olimpico del cuore“.

Indimenticabili personaggi nel corso degli anni partecipano numerosi e danno lustro all’immagine della squadra: Carlo Verdone, Massimo Troisi, Raimondo Vianello, Francesco Nuti, Lino Banfi, Nino D’Angelo, Claudio Amendola, Raoul Bova, Fabrizio Frizzi, Massimo Giletti, Corrado Tedeschi, Mino Reitano, Paolo Conticini, Umberto Tozzi, Cristian De Sica, Giorgio Pasotti, Sebastiano Somma, Maurizio Aiello, Maurizio Mattioli, Milo Coretti, Francesco Pannofilo, Alessio Di Clemente, Riccardo Sardonè, Francesco Giuffrida, Pino Insegno, Roberto Ciufoli, Giulio Scarpati, Ray Loveloch, Gaetano Amato, Raffaello Balzo, Giuseppe Zeno, Giulio Base, Danilo Brugia, Carmine Recano, Enio Drovandi, Ciro Esposito, Gennaro Silvestro, Fabrizio Rocca, Luca Riemma, Antonio Tallura, Salvio Simeoli, Raimondo Todaro, Andrea Montovoli, Piero Mazzocchetti, Gianluca Di Gennaro, Sergio Friscia e tantissimi altri.

Oggi la Nazionale Attori 1971 annovera oltre 90 personaggi del cinema, della tv, del teatro e dello spettacolo. Gli incassi delle partite sono devoluti in beneficenza. La squadra regala ancora straordinarie giornate dedicate allo sport e alla solidarietà, un binomio che garantisce un divertimento sano e un contributo a realizzazioni concrete e a campagne di sensibilizzazione per donare a chi ha bisogno.